• TROFEO LAIGUEGLIA

    TROFEO LAIGUEGLIA

    Domenica 14 febbraio si è corso il Trofeo Laigueglia. Per Damiano Cunego si è trattato della prima gara in Italia dopo l’esordio stagionale australiano. Il percorso di 193 km quest’anno presentava una novità che ha reso la gara più selettiva e avvincente. Infatti, nel circuito finale da ripetere tre volte con l’ormai celebre salita di Capo Mele è stata inserita un’ulteriore asperità, Colla Micheri. La gara ha preso il via alle 11 dal centro di Laigueglia. Al trentesimo chilometro è partita la fuga composta da 3 corridori: Gaffurini (Norda Mg K Vis), Celano (Amore e Vita-Selle SMP) e Yamamoto (team Nippo-Vini Fantini). I tre hanno raggiunto un vantaggio massimo di 9’02” e sono stati ripresi al km 160. Come previsto la gara si è accesa nel circuito finale, inizialmente con l’attacco di Edoardo Zardini e Latour, che ai piedi dell’ultima ascesa di Colla Micheri vengono ripresi. A quel punto Damiano Cunego prende l’iniziativa con uno scatto che crea una grande selezione. Viene poi raggiunto dal gruppo trainato da Diego Ulissi (Lampre Merida) che ormai conta solo una decina di unità. La corsa si è decisa nell’ultimo passaggio sul Capo Mele con un attacco in solitaria di Andrea Fedi (Southeast-Venezuela). Alle sue spalle la volata è stata vinta da Sonny Colbrelli (Bardiani-Csf). Damiano Cunego, nonostante le energie spese nell’attacco sulla salita di Colla Micheri, è giunto 11° al traguardo a 58 secondi dal vincitore dimostrando una condizione in continua crescita e svolgendo un grande lavoro per la sua squadra, come dimostra la selezione creata nel gruppo in cui il compagno Grega Bole è stato protagonista della volata finale, cogliendo il terzo posto.

     

     

     

Leave a reply

Cancel reply