• Coppi e Bartali, secondo nell’ultima tappa

    Coppi e Bartali, secondo nell’ultima tappa

    Damiano Cunego è stato protagonista in questi giorni della Settimana internazionale Coppi e Bartali, gara ormai celebre organizzata dal gruppo Gs Emilia e in programma quest’anno dal 26 al 29 marzo. La prima giornata è stata caratterizzata da due semitappe: al mattino 99 km sulle strade di Gatteo per una frazione dedicata ai velocisti che non si sono fatti attendere, lo sprint finale infatti è stato vinto da Manuel Belletti (Team Southeast) con Damiano Cunego che ha concluso la gara nel gruppo principale in  43ª posizione. La seconda semitappa prevedeva invece una cronosquadre di 13 km da Gatteo Mare a Gatteo, vinta dal team CCC Sprandi di Davide Rebellin con un tempo di 14’49” davanti al Team Sky (1″) e Mtn Qubeka (4″), mentre il team Nippo Vini Fantini ha concluso la propria prova con un tempo di 18’18” . Il giorno successivo la tappa presentava un percorso impegnativo di 156 km  con partenza da Cesenatico in omaggio a Marco Pantani e arrivo a Sogliano del Rubicone dopo un circuito di 4 giri dal km 46 in poi comprendente il gpm  di Ville di Monte Tiffi. La tappa oltre che dalla selezione dovuta all’altimetria è stata segnata dal maltempo: Ben Swift è riuscito ad aggiudicarsi la frazione dopo un’azione nata ai -12 dal traguardo; un terzetto formato da Swift, Kwasina e Bongiorno ha guadagnato un discreto margine sul gruppo dei migliori e all’ultimo km Swift con un forcing decisivo ha lasciato i suoi compagni di fuga andando a vincere in solitaria e conquistando così anche la maglia di leader della classifica generale. La giornata si è rivelata più difficile del previsto per Damiano Cunego che ha concluso la seconda tappa in 26ª posizione a 4’41”. La terza tappa si snodava lungo un percorso pianeggiante di 173 km con partenza da Calderara e arrivo a Crevalcore, in particolare dal km 80 in poi con l’ingresso del gruppo a Crevalcore iniziava un circuito di 8 giri che ricalcava il percorso che solitamente  era utilizzato per la tradizionale cronometro individuale. La tappa non presentava particolari difficoltà altimetriche e ha avuto il suo epilogo allo sprint con vittoria di Francesco Chicchi (Androni Giocattoli) su Manuel Belletti (Team Southeast) e Daniele Colli (Team Nippo-Vini Fantini), con Damiano Cunego nel gruppo principale in 66ª posizione.

    cunego-coppiebartali01

    La quarta e ultima tappa era quella che viene definita tappa regina. partenza da Pavullo e arrivo a Roccapelago su un percorso di 152,6 km che comprendeva i gpm di Lama Mocogno (quest’ultimo da ripetere due volte), passo Cento croci e la salita finale di Roccapelago negli ultimi 3km. E’ proprio in questa frazione che Damiano Cunego si è reso protagonista arrivando in seconda posizione a 1’12” dal vincitore Meintjes e davanti a Davide Rebellin, Meintjes si è aggiudicato la tappa con un’azione di forza negli ultimi 20 km, dietro si è visto un brillante Cunego che con un buon passo in salita  è riuscito con Rebellin a prevalere sul resto del gruppo degli inseguitori nonostante il vincitore fosse ormai irraggiungibile. La settimana internazionale Coppi e Bartali, terminata con questa valida prestazione nonostante la difficile giornata di venerdì, mostra Damiano Cunego in graduale crescita di condizione e consente di guardare con positività verso i prossimi appuntamenti.

    Settimana Internazionale Coppi e Bartali 2015

    credits Bettiniphoto

     

Leave a reply

Cancel reply