210-250 dumps 210-255 dumps 200-150 dumps 200-155pdf 300-160 dumps 300-165 dumps 300-170 dumps 300-175 dumps 300-180 dumps 300-210 dumps 600-509 dumps 600-510 dumps 600-512 dumps 700-172 dumps C9530-404 Everything you want to know about LPI117-201 Pdf - No.1 MCSA 070-462 Exam Code - Franz-Peter ... 210-060 70-243 300-101 CCNP Routing and Switching ROUTE300-101Implementing Cisco IP Routing 300-320
  • Strade Bianche

    Strade Bianche

    In una giornata  soleggiata ma caratterizzata dal forte vento,tipico di quelle zone,è andata in scena la 9ª edizione della Strade Bianche, la classica del nord più a sud d’Europa, ormai divenuta una delle più importanti e seguite manifestazioni del panorama ciclistico internazionale. Per Damiano Cunego, che per l’occasione ha sfoggiato una bici De Rosa special edition totalmente arancione, è stata la 4ª gara stagionale, appuntamento importante per lui sia per il fascino della corsa,sia perché qui ha sempre ben figurato. Partiti alle ore 10.30 dalla splendida San Giminiano i corridori si sono diretti verso Siena, sede dell’arrivo, per coprire i 200km di gara previsti e i 10 temutissimi tratti in sterrato che caratterizzano il percorso, per un totale di 45km di strade bianche. La corsa vede subito una fuga di 8 atleti, nei quali figurano anche due compagni di Damiano, Berlato e Colli, che raggiunge un vantaggio massimo di 7′ e 36″. La gara procede normalmente, con il gruppo che rosicchia minuti ai fuggitivi, fino al sesto tratto di sterrato quando si verificano due cadute, una dei fuggitivi Berlato e Pirazzi è un’altra di Stuvyen che spezza il gruppo a metà.  Da qui prende vita una nuova fuga più insidiosa, composta anche da Valverde e Sagan, che però non dài risultati sperati. La svolta si ha nel tratto di Monte Sante Marie dove Diego Rosa, con una grande azione, fa esplodere la corsa. Con lui se ne vanno Valverde, Stybar, Sagan, Vanmarcke, Van Avermaet, Nielsen, Nathan Haas, Fabian Cancellara e Oss mentre appena dietro di loro segue il gruppo, in cui sono presenti anche Damiano Cunego e Vincenzo Nibali. Dopo molti attacchi e contrattacchi sulla salita delle Tolfe, una delle ultime fatiche di giornata, restano al comando solo Valverde, Stybar e Van Avermaet seguiti da Vanmarke. Nella salita finale è Zdenek Stybar a sorprendere tutti e a tagliare il traguardo di Piazza del campo per primo davanti a Van Avermaet e Valverde. Damiano chiude 16° a 1’19” dal ceco, autore di una buona prova che gli permette di chiudere ancora una volta nella top 20 e che ha ancora più valore leggendo il parterre dei partenti che ha visto protagonisti atleti di primissimo livello internazionale. Ora Damiano puòguardare ai prossimi appuntamenti con ottimismo con una condizione in evidente crescita,il pensiero va al 25 marzo, quando prenderà il via la Settimana internazionale Coppi e Bartali,un appuntamento nel quale Damiano ha dato sempre il meglio di sé con vittorie emozionanti che sono ancora nel cuore dei suoi tifosi.

Leave a reply

Cancel reply