• Rinnovo contrattuale

    Rinnovo contrattuale

    Alla notizia del rientro, fa seguito un’altra importante comunicazione. Damiano Cunego ha rinnovato il contratto con la NIPPO Vini Fantini, come atleta, ma non soltanto.

    Il Piccolo Principe ha firmato un rinnovo triennale, che comprende appunto due anni da corridore (2017-2018), mentre per il 2019 la società OrangeBlue ha definito per lui un ruolo inedito nella squadra, con l’obiettivo di portare i giovani talenti del team alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

    Di seguito il comunicato diffuso dalla NIPPO Vini Fantini:

    La crescita e la maturazione come uomo, leader e atleta di Damiano Cunego in #OrangeBlue è quindi appena iniziata: frenata da qualche caduta che ha solo ritardato il ritorno al successo di un “Piccolo Principe” amato in tutto il mondo e ancor più cresciuto e maturato.

    Con il ruolo inedito di uomo squadra e guida per i giovani talenti italiani e giapponesi del team, Damiano Cunego ha deciso di legare il suo futuro agli #OrangeBlue per continuare nel percorso di crescita intrapreso in un progetto di ampio respiro che guarda al futuro con una prospettiva di cinque anni.
    Damiano Cunego: “Voglio fare tre stagioni ad alto livello con la NIPPO Vini Fantini”.
    Il primo commento di Damiano è proprio in questa direzione: “Già un anno e mezzo fa quando ho scelto questo team lo dissi. Rispetto alle tante altre offerte ricevute in Italia e all’estero alla NIPPO Vini Fantini mi è stato mostrato un progetto di ampio respiro, di crescita del team, nel quale il mio ruolo è quello di guida in allenamento e in gara per i più giovani. Lo staff e gli atleti in un solo anno sono già cresciuti moltissimo e con loro la mia voglia di continuare a correre e fare sport. Anzitutto c’è ancora tutta la stagione 2016 da correre e affrontare con il grande obiettivo di far bene al Giro d’Italia 2016. Dopodiché correrò almeno altri due anni con il team NIPPO Vini Fantini, se poi decidessi di smettere abbiamo già un accordo con il team per un ruolo inedito di uomo squadra e “collante” fra i corridori del team, i Direttori Sportivi e i preparatori atletici. Un ruolo perfetto per me, che unisce la mia esperienza di corridore agli studi che sto compiendo all’università e agli insegnamenti che sto cogliendo dal nostro esperto preparatore atletico Gianni Tendola già ora. Si tratta chiaramente di un ruolo che non esiste in altri team Professional, ma a giudicare dalla visione e concretezza del management, nel 2019 questo team potrebbe decisamente essere in ben altra categoria”.
    Francesco Pelosi: “Il meglio deve ancora venire”.
    Francesco Pelosi, General Manager del team descrive come è nata l’idea del duplice rinnovo, come corridore e uomo squadra: “Questa squadra fondata su un nuovo approccio al ciclismo fatto di progettualità e trasparenza verso il pubblico ha scelto Damiano Cunego come primo simbolo e uomo squadra e questo rinnovo è la scelta più coerente e rivolta al futuro che potessimo fare. Il bello deve ancora venire, Damiano è pronto a dare tutto quello che ha e che qualche imprevisto gli fa tenere ancora dentro, ma già nel 2016 e nei due anni a seguire insieme ci toglieremo delle belle soddisfazioni. Il progetto prosegue, anche grazie agli inviti e alla fiducia ricevuti dagli organizzatori, che ci hanno permesso di far conoscere e innamorare del grande ciclismo europeo i nostri partner Giapponesi. Il nostro team è impegnato nella costruzione di un “ponte culturale” tra Italia e Giappone che porti i nostri partner nipponici, NIPPO in primis, a culminare 30 anni di investimenti nel ciclismo, nel progetto olimpico legato a Tokyo 2020. Il nostro ambizioso obiettivo è quello di portare giovani talenti Italiani e i più promettenti giovani Giapponesi ad affrontare i giochi Olimpici di Tokyo 2020. Il nostro processo di crescita passa anche da una figura importante come Damiano, un campione dalla mentalità sempre vincente, dal quale i giovani hanno tutto da imparare su come si affronta lo sport, il ciclismo e su come deve essere la vita di uno sportivo. Nei prossimi due anni cresceremo atleticamente, affiancandogli altri corridori di caratura più giovani ma già con alcuni anni di esperienza, con cui la squadra diventerà ancor più competitiva. Il nostro rinnovo, anzitutto come atleta, va in questo senso, e dal 2019, con la crescita che avrà avuto la squadra, sarà essenziale il suo ruolo di collante in un’area molto delicata come quella tra direttori – preparatori e corridori”.
    Valentino Sciotti: “Stesso approccio e mentalità di Damiano allo sport”.
    Valentino Sciotti, presidente onorario del team era presente al momento della firma, così come quando un anno e mezzo prima tutto il progetto prese vita proprio con la prima grande adesione al progetto, quella di Damiano Cunego: “Stimo Damiano Cunego da sempre, ben da prima che firmasse con noi, perché il suo modo di intendere il ciclismo coincide perfettamente con la mia visione dello sport. Tenacia, umiltà, grande professionalità e trasparenza genuina. Mi auguro che Damiano possa continuare anche oltre il 2018, ma qualora decidesse di smettere l’accordo già siglato gli consentirà di rimanere parte integrante del team e cominciare una nuova carriera nel suo ambiente”.

Leave a reply

Cancel reply